martedì 11 ottobre 2016

Incontro su Psicologia della Mafia apre il Festival 2016

Oggi, nella prima Giornata Nazionale della Psicologia, le organizzatrici del Festival della Psicologia di Bollate sono liete di dichiarare come grazie alla partecipazione di circa 90 persone e ad Ospiti attenti e preparati, l’apertura di questa quarta edizione dedicata alla Pace, sia andata anche oltre le aspettative, in questo articolato percorso per la diffusione della psicologia sul territorio.


La partecipazione dei cittadini è stata significativa soprattutto per domande curiose e puntuali poste al prof. Antonino Giorgi e al dr. Gian Antonio Girelli, che ha aperto il pomeriggio con il suo intervento. Diversi partecipanti hanno sottolineato agli organizzatori come l’evento si sia rivelato particolarmente sorprendente: i contenuti sono andati oltre ad un’idea di mafia astratta, il prof. Giorgi è stato infatti in grado di parlare degli uomini e degli aspetti concreti che la psicologia mafiosa ha sulle azioni di questi. Il dr. Gian Antonio Girelli, Presidente della commissione Antimafia della Lombardia, e il Prof. Antonino Giorgi , Psicologo Psicoterapeuta e Vittimologo, per ben due ore sono stati interlocutori interessanti con interventi qualitativamente nuovi ed elevati: gli organizzatori sono grati della loro partecipazione disponibile e generosa.

Erano presenti a questo pomeriggio di apertura l’Assessore alla Cultura e alla Pace Lucia Albrizio, che ha partecipato anche al dibattito: grazie all’Assessore e al patrocinio ricevuto la manifestazione è stata accolta a Palazzo Seccoborella presso la Biblioteca Comunale.

Era inoltre presente il vice Presidente dell’Ordine degli Psicologi della Lombardia dr. Luca Mazzucchelli. Sabato i partecipanti hanno potuto visionare e portare con sé anche le numerose cartoline in mostra stampate dall’Ordine degli Psicologi della Lombardia e che rappresentavano gli stereotipi più comuni sullo psicologo e le nuove dieci cartoline a fumetti che rappresentano i «temi caldi» della psicologia di oggi illustrate da nomi d’eccezione, come Makkox e Bruno Bozzetto.

Le organizzatrici della manifestazione, dr.ssa Lara Franzoni e dr.ssa Guendalina Losi nel ringraziare la disponibilità dell’Ufficio Cultura del Comune di Bollate, i bibliotecari, lo sponsor Progettazione di Pedrengo e l’impegno gratuito di tutti i relatori, ricordano il prossimo appuntamento: sabato 15 alle ore 15 presso l’Università della terza età di Arese. Si terrà infatti il secondo dei sette incontri in programma, dal titolo “L’autismo non è contagioso! Miti e leggende da sfatare sul disturbo dello spettro autistico” . Non mancate!

venerdì 30 settembre 2016

informazioni mancanti nel volantino

Cari amici, vi segnaliamo alcune informazioni mancanti nel volantino che potrebbero aiutarvi nella partecipazione agli incontri del Festival della Psicologia di quest anno. Infatti, la manifestazione di arricchisce ogni giorno di più di novità e le vostre richieste informative aumentano.

Nel corso dell'inaugurazione del giorno 8 ottobre sarà presente anche il dr. Girelli, Presidente della commissione speciale Antimafia della Lombardia.

Gli incontri del 15 e 22 ottobre si terranno presso l'Università della terza età di Arese in via Varzi 13. Qui il sito: http://www.uniter-arese.it/0Do_Dovesiamo.htm

L'incontro dedicato alla prevenzione del decadimento cognitivo del 5 novembre si terrà alle ore 15, presso lo studio medico sotto i portici affianco al bar stella.

Vi aspettiamo!


martedì 27 settembre 2016

Comunicato di apertura FESTIVAL PSICOLOGIA 2016 #PACE

Festival della Psicologia di Bollate
8 Ottobre 2016
Biblioteca Comunale di Bollate
Palazzo Seccoborella (Piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa, 30)
(15 ottobre, 22 ottobre, 29 ottobre, 3 novembre, 5 novembre, 17 novembre)

Come funziona la mente di un mafioso?

Per rispondere a questa ambiziosa domanda, il Festival della Psicologia di Bollate ha scelto di dedicare l’inaugurazione della IV edizione al tema Pace e mafia, nella splendida cornice della Sala Conferenze della Biblioteca comunale di Bollate (Palazzo Seccoborella).

A dare il via ai lavori, sabato 8 ottobre 2016, accanto ai saluti istituzionali delle Autorità cittadine e dell'Ordine Psicologi Lombardia nella persona del Presidente Dr. Riccardo Bettiga, ci penseranno il Prof. Antonino Giorgi, Docente dell’Università Cattolica di Brescia e il dr. Gian Antonio Girelli, Presidente della Commissione speciale antimafia della Lombardia.

Il prof. Giorgi, con il suo intervento “Dalla pax mafiosa alla PACE comunitaria. Come la mafia inter-agisce dentro la mente e nella comunità”ci accompagnerà in un affascinante viaggio alla scoperta della Psicologia mafiosa: come vengono sostenute le vittime? Quali le dinamiche psicologiche che hanno a che fare con il fenomeno mafioso?

Dopo aver esaminato temi come la coppia e le relazioni, le famiglie e i minori, l'adolescenza, il nutrimento della mente e dei legami, si parlerà quest'anno di pace. Un concetto universale che verrà affrontato attraverso un programma eclettico per la prima volta articolato su più giornate, e sedi, per offrire alla cittadinanza sempre più opportunità.

Se il programma dell'intero Festival della Psicologia di Bollate 2016 si conferma essere ricco e articolato, ecco che la vera novità di quest'anno, come anticipato, è che non si esaurirà in un solo weekend.
Tanti saranno i temi trattati negli interventi in calendario, 7 per la precisione, fissati lungo tutto il mese di ottobre, fino alla prima metà di novembre.
Dalla crescita dell'autostima nei piccoli e piccolissimi alla gestione della rabbia passando per i disturbi narcisistici alla prevenzione del declino cognitivo negli anziani e molto altro ancora.
Una serie di incontri ospitati in diverse sedi volti a rispondere alla domanda che sta alla base di questa 4° edizione della kermesse dedicata a mente e anima di Bollate: cosa può dirci la cultura psicologica rispetto alla ricerca della pace dentro e fuori la famiglia, la mente e la comunità?

Ideato e organizzato dalle dottoresse Lara Franzoni (www.psicologiadicoppia.com) e Guendalina Losi (www.sessuologia-milano-brianza.it), il Festival conferma il suo obiettivo ovvero diffondere la cultura psicologica, la conoscenza e la promozione della professionalità di psicologo, a sostegno del benessere degli individui attraverso incontri culturali gratuiti e ad accesso libero.
Rinnovato il team di lavoro. A curare gli interventi saranno come sempre Psicologi del territorio bollatese, specializzati in diverse aree, che si sono messi a per incontrare i cittadini per parlare di famiglia, anziani, minori e molto altro ancora. I relatori coinvolti per questa quarta edizione del Festival della Psicologia  di Bollate sono Lara Franzoni, Guendalina Losi, Laura Galbiati, Valeria Manstretta, Federica Lollo, Eleonora Martin, Barbara Perfetti e Annalisa Soresini.

Il Festival della Psicologia di Bollate 2016 ha ricevuto il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura della Città di Bollate e dall’Ordine degli Psicologi della Lombardia.
La quarta edizione del Festival della Psicologia di Bollate si conferma essere un appuntamento da non perdere.


Vi aspettiamo!


martedì 6 settembre 2016

Festival PSICOLOGIA 2016 dedicato alla PACE

PACE: per la sua quarta edizione il Festival della Psicologia di Bollate ha scelto questo tema di speranza e costruzione, anche a sostegno della promozione di Bollate come città per la Pace. 

Il tema dell’edizione 2016 coniugherà pace e psicologia: cosa può dirci la cultura psicologica rispetto alla ricerca della pace dentro e fuori la famiglia, la mente e la comunità?

Per essere all’altezza di questa importante domanda, la scelta del fil rouge della manifestazione ha prima di tutto guidato il tema di apertura di sabato 8 ottobre alle 16 dedicato a Pace e mafia.

Sarà infatti i presente come Ospite il Professor Antonino Giorgi, psicologo e psicoterapeuta, docente presso l'Università Cattolica, proprio per parlare con i cittadini di psicologia della mafia, con un intervento dal titolo "Dalla pax mafiosa alla PACE comunitaria: come la mafia inter-agisce dentro la mente e nella comunità". Il prof. Giorgi ci aiuterà a comprendere la Psicologia mafiosa, come vengono sostenute le vittime e le dinamiche psicologiche che hanno a che fare con il fenomeno mafioso.

L'intervento si terrà presso la sala conferenze della Biblioteca Comunale di Bollate, Palazzo Seccoborella e aprirà una serie di incontri gratuiti ad accesso libero che si articoleranno per tutto il mese di ottobre, fino alla prima metà di novembre. Anche quest'anno infatti molti psicologi e psicoterapeuti del bollatese si sono messi a disposizione per incontrare i cittadini per parlare di famiglia, anziani, minori e diffondere così la Cultura Psicologica e promuovere la professione di psicologo. 

Una novità caratterizzerà questa edizione: proprio per andare incontro e avvicinarsi alla cittadinanza il Festival della Psicologia 2016 sarà itinerante e si svolgerà presso diverse sedi: biblioteca, università della terza età, scuola, sono solo alcune delle sedi che compaiono nel programma completo.

Il Festiva della Psicologia, anche quest anno, ha ottenuto il Patrocinio dell’Assessorato alla cultura del Comune di Bollate e dell’Ordine degli Psicologi della Lombardia.

Segnatevi quindi in agenda questo importante appuntamento di sabato 8 ottobre e continuate a seguirci per il programma completo!

mercoledì 21 ottobre 2015

Come è andato questo 3° Festival?




Questo fine settimana, Bollate ha ospitato la terza edizione del Festival della Psicologia.
La due giorni di cultura psicologica bollatese ha coinvolto oltre 300 persone, oltre a tutti coloro che hanno lavorato dietro le quinte per la mostra Etimologia della Psicologia.
Un fine settimana ricco di spunti e riflessioni organizzato dalle dottoresse Lara Franzoni, Guendalina Losi  e da un team di giovani psicologi operanti sul territorio con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Bollate e dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia.
Durante la giornata di apertura, è arrivato a sostegno dell’evento il messaggio dell’Assessore alla Cultura Lucia Albrizio “..siamo felici di sostenere  un’iniziativa voluta da operatori che si occupano di avere attenzione e cura delle persone.  In particolar modo riteniamo  preziosi  i  percorsi di conoscenza di se stessi, di come ci si  muove nel mondo, di come si reagisce e ci si relaziona con  esso con uno sguardo rivolto al benessere. Tutto questo è la base per lo sviluppo della consapevolezza.”, mostrando particolare sensibilità per i temi trattati. In rappresentanza delle autorità cittadine è intervenuta l'Assessore Lara Cesati, erano inoltre presenti gli assessori Giuseppe De Ruvo e Marco Marchesini.
A fare dal fil rouge a questa terza edizione del Festival della Psicologia di Bollate un tema di grande attualità "Cosa nutre la Mente dell'Uomo? Cosa Avvelena e Distrugge il nostro Nutrimento?”: al centro della discussione dei dieci interventi tenuti da professionisti in programma, l'attenzione al nutrimento e impoverimento dei legami, della sessualità, dell'infanzia e del benessere.
E proprio il benessere a 360° è stato il cuore dell’intervento del Dr. Riccardo Bettiga, Presidente Ordine degli Psicologi della Lombardia, che ha aperto il Festival. Grazie al proliferarsi di iniziative come quella appena conclusa a Bollate e al sempre più alto interesse della popolazione verso i temi dello stare bene, non più solo legato alle patologie ma come modo di vivere, finalmente il valore della professionalità degli psicologi acquisisce una nuova importanza, ha spiegato il Presidente. A supporto di questa importante evoluzione è stato il successo dell'iniziativa promossa dall'Ordine che negli ultimi mesi ha distribuito oltre 20000 copie del Codice Deontologico degli Psicologi Italiani in tutta la Lombardia.
Ha destato poi grande interesse l'intervento tenuto dal Vice Presidente dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia, dr. Luca Mazzucchelli, che ha accompagnato i presenti in un breve viaggio alla scoperta dei falsi miti che circondano la figura dello psicologo.
Con l’intervento della dottoressa Claudia Maggio, dal titolo “Cosa nutre la mente”, si è entrati nel vivo dell'iniziativa che, come ormai da tradizione, ha sviscerato il tema centrale attraverso un programma eclettico. Tra gli incontri più seguiti quelli sul bullismo e sui disturbi del sonno.
Le sale di Palazzo Seccoborella sono state allestite con una speciale mostra a cura dei ragazzi di ProgettAzione: consapevolezza, amore, rinascita, trauma, rimuginare, pensiero, fiducia, angoscia, inconscio, resilienza, lutto, perdono, frustrazione, follia, memoria, empatia, fobia e malinconia sono queste le parole hanno dato vita all'allestimento suggestivo “Etimologia della psicologia”. Un lavoro fatto di immagini, poesie, citazioni e materiali che ha saputo conquistare chi ha avuto il piacere di vedere la mostra a Bollate, ma non solo. “Etimologia della psicologia”, su proposta del Dr. Riccardo Bettiga, potrà infatti essere ospitata nella nuova sede dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia, Casa della Psicologia, in Piazza Castello a Milano.

Gli organizzatori ringraziano i relatori per l’impegno e la professionalità profusi: Barbara Perfetti, Claudia Maggio, Raffaella Zanaschi, Egle Baldon, Silvia Manfrin, Susanna Lupo, Sara Gentilesca, Jessica Anaclerio e Viviana Ciovati.

Il Festival della Psicologia è sostenuto da realtà sensibili al benessere dei cittadini e della comunità tutta, che credono nella diffusione della Cultura Psicologica e in questo progetto. Gli organizzatori ringraziano l’Ufficio Cultura del Comune di Bollate e i Bibliotecari,  Circolo Acli di Bollate, Cooperativa Progettazione e l’Associazione Mosaico per il sostegno.

“L'atto di mangiare, in altre parole, dice molto sulle persone, sulla loro cultura e sulle loro relazioni, anche se a bocca piena non si dovrebbe mangiare” dott.sa Claudia Maggio.

All’anno prossimo per la IV edizione del Festival della Psicologia di Bollate.


mercoledì 7 ottobre 2015

Comunicato di apertura del Festival della Psicologiadi Bollate 2015



Festival della Psicologia di Bollate
17 e 18 Ottobre 2015
Biblioteca Comunale di Bollate
Palazzo Seccoborella (Piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa, 30)
Torna il Festival della Psicologia di Bollate.
Nel weekend del 17 e 18 Ottobre 2015, la splendida cornice della Sala Conferenze della Biblioteca comunale di Bollate (Palazzo Seccoborella) ospiterà la terza edizione del Festival.
Ideato per diffondere la cultura psicologica, la conoscenza e la promozione della professionalità di psicologo, il Festival propone incontri culturali ad accesso libero ed ha ricevuto il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura della Città di Bollate e dall’Ordine degli Psicologi della Lombardia.
Organizzato appositamente il weekend prima della chiusura ufficiale di Expo 2015, a fare da fil rouge a questa terza edizione del Festival della Psicologia di Bollate sarà proprio il tema conduttore di questa Esposizione Universale, “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, declinato naturalmente sotto il profilo psicologico.
La due giorni di cultura psicologica bollatese, che nelle precedenti edizioni ha coinvolto oltre 1000 persone, conferma dunque il suo formato.
Il Festival della Psicologia di Bollate prenderà il via sabato 17 ottobre 2015 alle ore 16,00 con la presenza dell’Assessore alla Cultura Lucia Albrizio. Dopo l'apertura dei lavori a cura degli organizzatori e l'intervento di dr. Riccardo Bettiga, Presidente Ordine degli Psicologi della Lombardia, si entrerà subito nel vivo con la relazione della dr.ssa Claudia Maggio, Psicoterapeuta Familiare e Neuropsicologa, dal titolo “Cosa nutre la mente?”.
Seguirà la relazione del Vice Presidente dell’Ordine degli Psicologi della Lombardia, dr. Luca Mazzucchelli dall'interessante titolo "Incontrare lo psicologo: i 10 pregiudizi più di usi che rendono difficile chiedere aiuto ad un professionista".
Molto ricca la seconda giornata, domenica 18 ottobre. Dalle 10 alle 18 circa si susseguiranno ben 8 interventi che, attraverso temi di grandissima attualità, risponderanno alle domande: "Cosa nutre la Mente dell'Uomo? Cosa Avvelena e Distrugge il nostro Nutrimento?”.
Al centro della discussione l'attenzione al nutrimento e impoverimento dei legami, della sessualità, dell'infanzia e del benessere.
Tanti saranno i temi trattati negli interventi in programma, dalla dipendenza affettiva allo stalking, lo stress da lavoro correlato, il bullismo, i disturbi del sonno, passando per lutto prenatale, come affrontare una separazione coniugale dolorosa, un laboratorio pratico di Mindfulness, senza dimenticare “Il ruolo e i significati del cibo nelle dinamiche relazionali”, intervento che chiuderà la mattinata di domenica.
Il team di lavoro. I relatori coinvolti per questa edizione del Festival della Psicologia sono tutti Psicologi del territorio che circonda la sede di Expo 2015, specializzati in diverse aree: Lara Franzoni, Guendalina Losi, Barbara Perfetti, Claudia Maggio, Raffaella Zanaschi, Egle Baldon, Silvia Manfrin, Susanna Lupo, Sara Gentilesca, Jessica Anaclerio, Viviana Ciovati e Luca Mazzucchelli.
Per tutta la durata del Festival sarà possibile visitare la mostra “Etimologia della psicologia” a cura dei ragazzi di Progettazione, impresa sociale volta a promuovere e gestire iniziative per l’integrazione di persone in situazione di svantaggio, con una particolare attenzione all’innovazione in campo sociale.
La terza edizione del Festival della Psicologia di Bollate si conferma essere un appuntamento da non perdere.
Vi aspettiamo!
Per informazioni:
D.ssa Lara franzoni tel. 340.12.29.738
D.ssa Guendalina Losi tel. 347.85.42.151
festivalpsicologia@gmail.com
festivaldellapsicologia.blogspot.it

mercoledì 30 settembre 2015

programma edizione 2015

Ecco il programma del Festival della Psicologia di Bollate, che raggiunge un piccolo traguardo: la terza edizione! Si riconferma il formato, con tanti incontri ad accesso libero e gratuito per i cittadini, sia sabato che domenica. Vi aspettiamo!

Programma

Sabato 17 Ottobre - Apertura della manifestazione

16:00 - Inaugurazione della terza edizione dell'evento, insieme alle Autorità cittadine, gli organizzatori e l'Assessore alla Cultura di Bollate Lucia Albrizio

Interviene il Presidente dell'Ordine degli Psicologi Dr. Riccardo Bettiga

“Cosa nutre la mente?” Ne parliamo con dr.ssa Claudia Maggio, Psicoterapeuta familiare e Neuropsicologa
17:30 - A seguire, Vice Presidente dell’Ordine degli Psicologi della Lombardia, dr. Luca Mazzucchelli "Incontrare lo psicologo: i 10 pregiudizi più diffusi che rendono difficile chiedere aiuto ad un professionista"

Domenica 18 Ottobre - Incontri e Laboratori
Mattina

10:00 - “Quando l’amore non nutre: dalla dipendenza affettiva allo stalking” dr.sse Sara Gentilesca e Jessica Anaclerio
11:00 - “Il ruolo e i significati del cibo nelle dinamiche relazionali” dr.ssa Claudia Maggio

Pomeriggio
15:00 - “Laboratorio pratico di Mindfulness: esercizi pratici per ritrovare benessere” dr.sse Raffaella Zanaschi e Susanna Lupo - emeroteca
15:00 - “Lo stress lavoro correlato: quando il lavoro non alimenta la mente” dr.ssa Barbara Perfetti
16:00 - “Sbulloniamoci! Dal bullismo al cyberbullismo: prevenzione e possibili soluzioni” dr.sse Egle Baldon e Silvia Manfrin
16:00 - “Affrontare una separazione coniugale dolorosa, insieme si può” dr.ssa Lara Franzoni - emeroteca
17:00 - “Disturbi del sonno: fatica ad addormentarsi o continui risvegli? Alcuni suggerimenti per bimbi e adulti”
dr.sse Raffaella Zanaschi e Susanna Lupo
17:00 - “Lutto prenatale e famiglia” dr.ssa Viviana Ciovati - emeroteca

Per tutta la durata del festival sarà possibile visitare la mostra “Etimologia della psicologia” a cura dei ragazzi di Progettazione